Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

TRASMISSIONE ORDINANZA MINISTERIALE SU ALUNNI/E FRAGILI E PRIME INDICAZIONI OPERATIVE

Contenuto in: 
Circolare N°: 
29
Data di emissione: 
13/10/2020

Gentili Docenti, Gentili Famiglie, 

nella giornata di ieri, 12 ottobre, è stata pubblicata sul sito del Ministero l’ordinanza allegata che definisce le modalità di svolgimento delle attività didattiche per gli alunni fragili, “ossia le studentesse e gli studenti con patologie gravi o immunodepressi - con particolare attenzione per questi ultimi - che sarebbero esposti a un rischio di contagio particolarmente elevato frequentando le lezioni in presenza”.

L’Ordinanza punta a tutelare, al contempo, il diritto allo studio e quello alla salute di questi alunni: le scuole potranno fare ricorso, per gli studenti fragili, alla didattica digitale integrata o all’istruzione domiciliare.

Come previsto dalle Linee Guida per la DDI pubblicate ad agosto e recepite dal nostro Regolamento d’Istituto, in particolare all’art. 2 comma 3, “la DDI è lo strumento didattico che consente di garantire il diritto all’apprendimento delle studentesse e degli studenti sia in caso di nuovo lockdown, sia in caso di quarantena di interi gruppi classe. La DDI potrà essere orientata anche agli alunni e alle alunne che presentano fragilità nelle condizioni di salute, opportunamente attestate e riconosciute, consentendo loro di poter fruire della proposta didattica dal proprio domicilio, in accordo con le famiglie e in aderenza alle indicazioni ministeriali che interverranno”.

Pertanto, ai fini dell’organizzazione della nostra offerta formativa, con il supporto  dell’animatrice digitale e del team digitale, si sta procedendo come segue:

  • adeguamento delle connessioni di rete in tutti i plessi, con l’amministratore di sistema;
  • verifica della funzionalità dei devices in disponibilità della scuola con l’intervento dell’assistente tecnico assegnato al nostro Istituto;
  • distribuzione di pc in tutte le classi per facilitare una sistematica DDI in presenza, allo scopo di far acquisire agli alunni e alle alunne pratica e dimestichezza con la piattaforma digitale in uso;
  • assegnazione di devices agli alunni e alle alunne che già si trovano in situazione di quarantena, per garantire loro la fruizione della didattica digitale in modalità a distanza.

La circolare pubblicata oggi definisce che anche singoli alunni, impossibilitati alla frequenza scolastica per comprovate ragioni di tutela della salute (es.: immunodepressione propria o di un familiare convivente, positività al covid,  quarantena in quanto contatti stretti di caso positivo), “possono beneficiare di forme di DDI ovvero di ulteriori modalità di percorsi di istruzione integrativi predisposti”; pertanto, la Scuola garantirà “sulla base delle specifiche comprovate esigenze dello studente, una modulazione adeguata, in modalità sincrona e asincrona, dell’offerta formativa di DDI”.

Per consentire una progressiva attivazione della DDI, si indica ai Docenti di:

  • utilizzare il RE per registrare i compiti e gli argomenti delle lezioni, in modo puntuale  con dettaglio  operativo dei materiali, delle pagine di libri di testo e/o esercitazioni approfondite a scuola e/o  assegnate come lavoro individuale da svolgere a casa;
  • predisporre materiali di vario genere (mappe, pdf, ppt, ecc.) da caricare sul proprio drive Gsuite, da trasferire gradualmente su classroom per consentire agli alunni e alle alunne che non hanno la possibilità di frequentare, di seguire in modalità asincrona  la progettazione didattica svolta dalla classe di appartenenza in presenza;
  • laddove si abbiano, nelle proprie classi, alunni in situazioni di fragilità come sopra definito,  prevedere momenti di alternanza di didattica asincrona con occasioni di didattica sincrona, condividendo con adeguato anticipo orari e giorni di collegamento per seguire lezioni o specifiche attività;
  • condividere e progettare l'offerta di DDI collegialmente con i/le colleghi/e di classe.

Si suggerisce, in questa fase iniziale, di  indicare i compiti da svolgere, oltre che sul RE,  ANCHE  su classroom, considerato che le credenziali di accesso al RE sono assegnate ai  genitori e, poter leggere i compiti assegnati per lo studio autonomo su classroom, responsabilizza e rende autonomi gli alunni e le alunne.  Il RE resta il documento ufficiale per le comunicazioni scuola-famiglia inerenti la didattica e come tale va regolarmente aggiornato, superando progressivamente e  definitivamente il registro cartaceo.

Cordiali saluti, 

LA DIRIGENTE SCOLASTICA

ANNA FOGGIA

 

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.75 del 26/11/2020 agg.29/11/2020